en_GBit_IT

Tombe e Necropoli

Etruscan Corner Tombe e Necropoli Connesstione trail Piano Fisico e Piano Eterico

Tombe e Necropoli

La Necropoli etrusche sono le Città dei Morti e come tali, progettate seguendo le stesse regole urbanistiche delle città dei Vivi. Gli Etruschi sceglievano il luogo ove edificare le città seguendo i campi energetici definiti secondo le regole del Cardo Mundi e Decumano. Il Cardo Mundi (Cardine del Mondo) costituisce un campo elettromagnetico che va da Nord a Sud. Presenta un picco energetico ogni 24 metri. Perpendicolarmente al Cardo Mundi si trova l’altro campo energetico che va da Ovest verso Est: il Decumano (De Cuius Manus = la mano degli dei che fa girare la terra) il cui picco energetico è ogni 30 metri. Queste linee formano una grande griglia, che ricopre l’intera superficie terrestre, al cui interno si trovano reticoli o campi energetici minori di natura magnetica, di origine tellurica, in misura di 12 per ogni riquadro formato dal Cardo e dal Decumano. Un’altra rete si inserisce in questa griglia, data dalle linee diagonali che vanno da Nord Ovest a Sud Est e da Nord-Est a Sud-Ovest e presentano un picco energetico ogni 36 metri. Le linee che vanno da Nord Est a Sud Ovest hanno energia a rotazione oraria e quindi potenzialmente benefiche. Dove queste linee si incrociano sorgono templi e luoghi sacri mentre, sotto di esse, scorrerebbero fiumi sotterranei o sarebbero presenti filono di minerali metallici. Ne deriva che la scelta di dove e come edificare le Necropoli sia stata dettata dalla conoscenza dei campi energetici che avevano i sacerdoti etruschi. In questo contesto, le tombe sono identiche alle case ma sepolte o scavate nella roccia, in alcuni casi ravvivate da pitture dai colori vivaci. Sono ricolme di suppellettili che i defunti avevano posseduto in vita: attrezzi da lavoro, armi, profumi, gioielli, specchi, telai e ceramiche. Generalmente si crede che la presenza di tanti oggetti nelle tombe sia dettato dalla necessità di ricreare per il defunto un ambiente familiare; per altri, nascondere tanti tesori nelle tombe indica la fede in una vita dopo la morte la vitalità degli affreschi rappresenta l’auspicio di una vita felice dopo la morte. La morte intesa come un passaggio per raggiungere un nuovo piano esistenziale. Non è un caso, quindi,  che la costruzione delle Necropoli fosse più accurata delle Acropoli. Nelle immagini  degli affreschi delle tombe si scorgono i simboli di una religiosità cosmica: gli dei hanno l’aspetto multiforme di quella divinità unica che è la forza creatrice della Natura. Leoni, tori, uccelli, piante sono i tanti aspetti del cosmo e l’attaccamento degli Etruschi alla Natura e a tutte le sue manifestazioni. L’affresco del tuffatore ritrovato nella Tomba della Caccia e della Pesca, a Tarquinia, simboleggia  il ritorno alla Natura, la Dea Madre da cui nascono tutti gli esseri viventi. Non ci è arrivata in modo chiaro la visione spirituale degli Etruschi; quello che sappiamo ci perviene solo attraverso gli scritti di eruditi Romani contaminati dal pragmatismo tipico di questo popolo che piegò ai propri voleri la Natura.

Commenti Facebook

commenti

Eventi

Newsletter

Tag Cloud

Acquacotta Acquarossa Acropoli Agarthi Albero della Vita Aldilà Alessandro Pultrone Alfabeto Alimentazione Altare Rupestre Anfiteatro Anna Palmidoro Anno degli Etruschi Annunaki Antropologia Apollo di Vejo Archeologia Armonia Arte etrusca Arte Rupestre Aruspici Ascensione Associazione Culturale Babilonesi Baronia Basolato romano Betulla Bibbia Bonaparte Brustico Caduta di Gerico Calendimaggio Campo Energetico Canepina Canino Canto Capodimonte Cardo Carlo Casi Carnevale Carovane Cartoline Ceretane Castagne Castelli Castro Cavo degli Zucchi Celti Cena a Tema Cene a Tema Ciclo Nundinale Cinema Cista Collezionismo Colline metallifere Consapevolezza Corot Creazione Cremazione Curry Danza Darwin Dea Dea Madre Decumano Divinazione Divinità Etrusche DNA Donne Donne.Streghe Druidi Egitto Escursioni Estipicina Etruria Etrusca Disciplina Etruschi Età del Ferro Exafonix Falisci Fanum Voltumnae Farnese Fellini Ferento Fiume Fiora Fornaci Fumetto Etrusco Gabriella Maramieri Gambero Rosso Gastronomia Etrusca Genetica George Dennis Giardino delle Esperidi Giocare in Musica Gioco da Tavolo Giovanni Feo Grand Tour Gran Sabana Grosseto Halloween Harmann Hollywood Horror Insugherata Inumazione Kurgan Labirinto La Commenda Ladispoli Lago Lago di Bolsena Lago di Vico La Nova La Torraccia Light Chamber Lorrain Louvre Lucumonie Luigi Catena Madonna del Libro Magia Magico Marco Delogu Marija Gimbutas Mastarna Mauro Biglino Maya Medicina etrusca Mediterraneo Megaliti Metalli Miele Migrazione Minerali Miniere Mircea Eliade Mistero Mitreo Monicelli Monte Venere Monti Cimini Morranaccio Mostro Uoltan Mulattiere Mummia di Zagabria Musica Necropoli Necropoli Orvieto Nemeton Neolitico Ninfa Nocciolo Odissea nel Baltico Ogam Omero Ominazione Orson Welles Ospitalieri Papa Francesco Passeggiate Pecorino Peplum Piante officinali Piramide di Bomarzo Pitigliano Pittori Populonia Porsenna Preistoria Preraffaelliti Processione dei Bianchi proto scrittura Rabdomanzia Radiazione Adattativa Relax Religione Ricerca dell'Io Ricette etrusche Rimedi naturali Rinaldoniani Riserva Naturale Roma Romani Rune Sacro Salvo Cravero Samuel Ainsley Sardegna Sasso Pisano Satiro Scavi Archeologici Selva Cimina Selva del Lamone Sentieri della Dea Sepolture Sette Eve Settembre Viterbese Siderurgia Siria Sorbo Spettacoli Spiritualità Stazioni di Posta Stonehenge Stregoneria Sud America Sumeri Svezia Tages Tagliate etrusche Tarquinia Tarquinio Tempietto delle Acque Templum Tepuis Terremoto Territorio Etrusco Tibet Tombe etrusche Torlonia Tuchulcha Turner Tuscania Tuscia Ulisse Vacanze Valenciennes Via Cava Via Clodia Via Francigena Viaggio Vichinghi Vie Cave Vie Consolari Viterbo Vulcani Vulcano Toba Vulci Yggdrasil

Pin It on Pinterest

Share This
Iscriviti alla Newsletter Etruscan Corner

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di Etruscan Corner, riceverai notifiche sugli utimi articoli piubblicati più tutte le nostre offerte.

Grazie per esserti iscritto!