en_GBit_IT
5/5 (5)
Origini dell'Uomo Ominazione. Albero della Vita Assiro Sumero

Origine dell’Uomo – Ominazione

Per milioni di anni le comunità umane vagavano incessantemente alla ricerca di prede, di acqua e di altre risorse alimentari disponibili in natura, come bacche, radici, frutti commestibili. Ciò contribuì alla progressiva diffusione del genere umano, prima circoscritto in alcune aree africane, su tutto il pianeta; tuttavia, costringeva l’umanità a “vivere solo per sopravvivere”, in una lotto quotidiana che limitava il tempo per la speculazione ideale e l’approfondimento culturale.

Oggi, grazie ad avanzati studi sul DNA, è possibile ricostruire un dettagliato resoconto della storia genetica dell’uomo. L’enorme quantità di informazioni raccolte dai nuovi esami sui resti umani ha reso possibile il monitoraggio dei cambiamenti genetici intervenuti in migliaia di anni di storia e il loro rapporto con le trasformazioni culturali.

Studi sul mitocondrio umano suggeriscono che circa 75.000 anni or sono la specie umana fu ridotta a poche migliaia di individui a causa dell’esplosione del Vulcano Toba. Questa colossale esplosione produsse circa 7000 miliardi di tonnellate di materiale eruttivo e l’immissione in atmosfera di 6 miliardi di tonnellate di biossido di azoto e di polveri che provocarono un immediato raffreddamento globale. Gli effetti durarono decenni, forse centinaia di anni, e, secondo alcuni studiosi, accelerò la glaciazione del pianeta già in atto.
Lo scenario che si presentò agli occhi esterrefatti dei nostri progenitori era apocalittico: un cielo sempre nero che oscurava il sole, il freddo intenso, le piogge continue e acide, la morte delle piante che garantivano loro il cibo e la sopravvivenza.

Origini dell'Uomo Ominazione Vulcano Toba Sumatra Caldera e Lago

 Vulcano Toba Sumatra Caldera e Lago Origini dell’Uomo Ominazione

Le conseguenze dell’esplosione del vulcano Toba potrebbe aver provocato la riduzione della popolazione umana a poche migliaia di individui, mettendo a rischio di estinzione la nostra specie e lasciò conseguenze molto gravi in tutto l’ecosistema mondiale del tempo portando molti organismi sull’orlo dell’annullamento.
Ciò spiegherebbe perché il DNA umano sia così poco differenziato. In pratica, discenderemmo tutti da un esiguo numero di individui, geneticamente affini.

Teoria delle Sette Eve

Origini dell'Uomo Ominazione Teoria delle Sette Eve

Bryan Sykes genetista inglese, docente all’università di Oxford, ha scoperto che gli europei discendono da appena sette donne e ha dato a ciascuna di loro un nome: Ursula, la più anziana,vissuta nel nord della Grecia circa 45.000 anni fa, Xenia, Helena, Katrine, Valda e Jasmine, la più giovane, nata in Siria circa 8.000 anni fa. Per dare a loro una età approssimativa lo studioso le ha collocate a circa 8.000 anni di distanza l’una dall’altra, sulla base appunto del periodo di mutazione del DNA mitocondriale.

Ciascuno può sapere da quale delle sette Eve è discendente. Il servizio è offerto dalla Oxford Ancestors, la società che Sykes ha lanciato per aiutare ciascuno di noi a ritrovare l’ava più anziana.

(fine parte seconda)

Articolo 1
Articolo 2
Articolo 3

Articolo 4

Etruscan Corner

Etruscan Corner

Il progetto Etruscan Corner nasce nel 2015 da un’idea di Simona Daya Rivelli, si concretizza grazie alle competenze di Giacomo Mignani, si perfeziona con il lavoro artistico di Livia ed Elena Mignani e con la redazione curata da Francesca Marchi. Un lavoro di squadra che durante il suo percorso ha accolto e favorevolmente gradito la collaborazione di diversi appassionati dell’Etruria e della cultura di questi luoghi
Etruscan Corner

Latest posts by Etruscan Corner (see all)

Esprimi la Tua valutazione

Commenti Facebook

commenti

Pin It on Pinterest

Share This
Iscriviti alla Newsletter Etruscan Corner

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di Etruscan Corner, riceverai notifiche sugli utimi articoli piubblicati più tutte le nostre offerte.

Grazie per esserti iscritto!